Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

LETTERATURA NECESSARIA – ESISTENZE E RESISTENZE

 

AZIONE N° 13

 

Sabato 5 Maggio ore 18.00

LIBRERIA DELLE MOLINE

Via delle Moline 3/a

BOLOGNA

 

 

Enrico De Lea, Dall’intramata tessitura, Smasher edizioni,

Vincitore del Premio Letterario “Ulteriora Mirari” (2011)

Presentato da Vincenzo Bagnoli

 

Giorgio Bonacini, Sequenze di Vento, Le Voci della Luna edizioni,

Vincitore del Premio “Giorgi” (2011)

Presentato da Enzo Campi

 

Luca Ariano, Carmine De Falco, I Resistenti, D’If edizioni,

Vincitori del Premio “I Miosotìs” (2011)

Presentati da Lorenzo Mari

Enrico De Lea

 

È nato nel 1958 inSicilia, vive in Lombardia. Ha pubblicato Pause (Edizioni del Leone, 1992), Ruderi del Tauro (L’Arcolaio Editore, 2009, Finalista Premio Lorenzo Montano 2010), Dall’intramata tessitura (Smasher ed., 2011, Premio Ulteriora Mirari) e la sequenza poetica Da un’urgenza della terra-luce (Ass. Culturale La Luna, 2011, nella collana di poesia ed arte “Passaggi”, diretta da Eugenio De Signoribus). Suoi inediti sono stati premiati al Premio Poesia di Strada
2010 (Macerata – Festival Licenze Poetiche), mentre una silloge inedita, La furia refurtiva, è stata finalista al Premio Montano 2011. Con testi inediti è stato finalista al Premio Miosotis
2010 e 2011) Suoi testi sono apparsi su rivista (Specchio, Sud, Atelier, Registro di poesia, fra le altre) e in rete.

 

Giorgio Bonacini

 

È nato a Correggio (RE) nel 1955, dove vive e lavora. Laureato al DAMS di Bologna con una tesi su Roland Barthes. Negli anni 70/80 ha fatto parte, con peformance poetiche e azioni fluxus, del gruppo Simposio Differante. È stato collaboratore di redazione della rivista di estetica Parol. È redattore della rivista Anterem e suoi testi sono apparsi su varie riviste, tra cui: Poesia, Capoverso, Il Segnale, L’immaginazione, La Clessidra, Le Voci della Luna, Tracce-Cahiers d’art. È presente, in rete, su vari blog (La dimora del tempo sospeso, Blanc de ta nuque, Trasversale) e suoi testi sono editi in varie antologie.

Ha pubblicato: Non distruggete l’immondizia (Gabiot, 1976), Teneri acerbi (Anterem, 1988), L’edificio deserto (Edizioni di Parol, 1990), Sotto la luna, con Giovanni Infelise (Book ed. 1991), Falle farfalle (Anterem, 1998), Quattro metafore ingenue (Manni, 2005). Sequenze di vento (Le Voci della Luna, 2011) si è classificato al primo posto nell’edizione 2011 del Premio Giorgi.

 

 

Luca Ariano

Nato a Mortara (PV), vive a Parma. Ha pubblicato la raccolta di poesie Bagliori crepuscolari nel buio nel 1999. Numerose sue poesie sono apparse su riviste, blog e siti letterari su internet. Collabora con le riviste «ALI», «clanDestino», «La Barriera». Nel 2005 è uscita una sua plaquette ne La coda della galassia (Fara) e la sua seconda raccolta di poesie Bitume d’intorno (Edizioni del Bradipo) con la prefazione di Gian Ruggero Manzoni. Con Enrico Cerquiglini ha curato per Campanotto l’antologia Vicino alle nubi sulla montagna crollata (2008). Fa parte dello staff della casa editrice Kolibris. Nel 2009 una parte della sua plaquette Contratto a termine è stata pubblicata ne La borsa del viandante curata
da Chiara De Luca (Fara). Sempre nel 2009 ha curato con Luca Paci l’antologia Pro/Testo (Fara). Nel 2010 per le edizioni Farepoesia di Pavia è uscita la plaquette Contratto a termine con una nota di Francesco Marotta. Nel 2011 con Marco Baj per Officine Ultranovecento ha pubblicato il libro d’artista Tracce nel Fango. Con il poemetto I resistenti (di prossima pubblicazione per d’if edizioni), scritto insieme a Carmine De Falco, vince il Premio “I Miosotìs”.

Carmine De Falco

Pubblica la sua prima raccolta Linkami l’immagine nel 2006 per Fara editore. Nel 2007 partecipa al progetto editoriale “Specchio poetico” (Fara editore) con la raccolta Loop Vernissage, che condensa la sua produzione poetica dal 2000 al 2007. Nel 2006 scrive Napre, che uscirà, in parte, spezzettato in varie antologie, tra cui il portfolio del premio Miosotìs 2006 (d’If edizioni), “Nella borsa del viandante” a cura di Chiara De Luca (Fara 2009), “Attraverso la città” (Scuderi editore 2011). Partecipa ad antologie poetiche di impegno civile come “Vicino alle Nubi sulla Montagna crollata” (Campanotto 2008), “Pro/Testo” (Fara 2009) con il trittico Variazioni, “La Giusta collera” (Edizioni CFR) e su riviste come Tabard e Farepoesia. Dal 2010 lavora con Luca Ariano alla stesura a quattro mani dell’opera I Resistenti, un poemetto sull’Italia dei nostri giorni di prossima pubblicazione per le Edizioni d’If. Nel 2009 pubblica Italian Day – una giornata di maggio 2008 (Kolibris) poemetto in 4 parti. Promuove attività per l’arte contemporanea con l’associazione Componibile62.

Vincenzo Bagnoli

Vincenzo Bagnoli è nato nel 1967 a Bologna, dove vive. Ha suonato in una rock band, ha lavorato per periodici ed emittenti locali, ha svolto attività di ricerca e didattica all’Università e scritto saggi e monografie di critica letteraria (Contemporanea, Esedra 1997; Letterati e massa, Carocci 2000; Lo spazio del testo, Pendragon 2003). è tra i fondatori di «Versodove», rivista di letteratura, e attualmente lavora come redattore per la società editrice il Mulino. Ha pubblicato le raccolte di poesia 33 giri stereo LP (1980-2000) (Gallo & Calzati, 2004; musiche di Nicola Bagnoli), FM – onde corte (Bohumil, 2007; disegni di Giacomo Della Maria) e Deep Sky (d’if, 2007).

 

Enzo Campi

Autore e regista teatrale. Critico, poeta, scrittore.

Ha pubblicato per Liberodiscrivere edizioni (GE) i saggi Donne – (don)o e (ne)mesi (2007) e Gesti d’aria e incombenze di luce (2008); per BCE-Samiszdat (PR) il volume di poesie L’inestinguibile lucore dell’ombra (2009); per Smasher edizioni (ME) il poemetto Ipotesi Corpo (2010) e la raccolta Dei malnati fiori (2011). È redattore del blog La dimora del tempo sospeso.. Ha curato prefazioni e note critiche in diversi volumi di poesia.  Dal 2011 dirige, per Smasher edizioni, la collana di letteratura contemporanea Ulteriora Mirari e cura l’omonimo Premio Letterario. È ideatore e curatore del progetto di aggregazione letteraria “Letteratura Necessaria – Esistenze e Resistenze”.

Lorenzo Mari

Vive e studia a Bologna. Dopo aver partecipato ai fasti della rivista militante “Tabard”, collabora ora con le associazioni Casa Lettrice Malicuvata (www.malicuvata.it) e Culture di Confine (www.culturediconfine.it). Presente con i propri testi poetici su riviste e antologie, tra cui Pro/testo (Fara, 2009) e “La generazione entrante” (Ladolfi, 2011), ha pubblicato la raccolta Minuta di silenzio (L’Arcolaio, 2009). Insieme a Raphael d’Abdon ha tradotto l’autobiografia del poeta sudafricano Mario d’Offizi Bless Me Father (Compagnia delle Lettere, 2011).

Annunci